I relatori della Conferenza sono ricercatori di fama internazionale nel campo delle tecnologie assistive, autori degli articoli raccolti all’interno del numero speciale della rivista Advances in Neurodevelopmental Disorders, edita da Springer, e un gruppo di scienziati italiani con un percorso di ricerca e un know-how riconosciuto nelle tecnologie assistive.


Giulio E. Lancioni

Gulio E. Lancioni è Professore Ordinario presso il Dipartimento di Scienze Mediche di base, Neuroscienze e Organi di Senso dell’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro” e responsabile scientifico di ATAD 2019. Tra i suoi interessi di ricerca figurano lo sviluppo e la valutazione di tecnologie assistive, le modalità di comunicazione alternativa, il training per l’acquisizione di abilità sociali e occupazionali da parte di persone con diversi livelli di disabilità, dovuti a encefalopatia congenita, malattie neurodegenerative o lesione cerebrale acquisita.


Serafino Buono

Serafino Buono è Professore presso il Dipartimento di Scienze della Formazione dell’Università degli Studi di Catania. Dal 1998 è direttore responsabile della rivista Ciclo evolutivo e disabilità - Life Span and Disability ed è stato coordinatore scientifico del progetto Continuità della presa in carico e teleassistenza nelle principali sindromi associate al ritardo mentale realizzato presso l’IRCCS Oasi Maria SS. e finanziato dal Ministero della Salute. Svolge la sua attività di ricerca nel campo del potenziamento cognitivo, della disabilità intellettiva e dei disturbi a essa correlati.


Helen Cannella-Malone

Helen Cannella-Malone è Professoressa presso il Dipartimento di Scienze dell’Educazione della Ohio State University e analista del comportamento. Ha lavorato in scuole pubbliche e ha preso parte a programmi educativi privati e programmi speciali realizzati a casa. I suoi interessi di ricerca comprendono lo sviluppo di tecnologie per supportare l’attività funzionale in persone con disabilità nonché l’uso di soluzioni tecnologiche avanzate per facilitare il monitoraggio delle attività sensoriali


Patrizia Ceccarani

Patrizia Ceccarani è Direttore Tecnico-Scientifico della Lega del Filo d'Oro e responsabile del Centro di Riabilitazione Unità Speciale per Sordociechi e Pluriminorati Psicosensoriali della sede di Osimo (AN). Ha una lunga esperienza di insegnamento all'interno e all'esterno della Lega del Filo d'Oro e partecipa in maniera attiva (come responsabile o partner) a progetti finanziati dalla Comunità Europea. Dal 2001 è componente del gruppo di lavoro MDVI Euronet (Multiply Disabled Visually Impaired European Network) www.mdvi-euronet.org.


Mauro M. Coppa

Mauro M. Coppa Psicoterapeuta e pedagogista, dirige da anni i Servizi Riabilitativi della Lega del Filo d’Oro di Osimo (An), dove lavora dal 1978. È interessato alle tematiche educative e riabilitative concernenti persone con disabilità multiple gravi. È inoltre ricercatore attivo e autore di oltre 100 articoli scientifici e monografie. Svolge consulenze specialistiche in tutta Italia, e la sua esperienza clinica con minori e adulti ad oggi è una delle più ricche del panorama italiano. Partecipa a corsi di formazione focalizzati sui processi di intervento e le tecnologie assistive per persone con disabilità gravi e multiple.


Lorenzo Desideri

Lorenzo Desideri è Professore a contratto presso la Scuola di Psicologia e Scienze della Formazione dell’Università di Bologna “Alma Mater”. Lavora come psicologo clinico e ricercatore presso l'AIAS di Bologna, associazione che si occupa di tecnologie assistive. I suoi principali interessi di ricerca includono la psicologia applicata, la psicoterapia cognitiva e comportamentale, la tecnologia, tra cui la robotica, a supporto dello sviluppo cognitivo e sociale delle persone con disabilità intellettive, linguistiche e di apprendimento, nonché la ricerca sui servizi sanitari dedicati a soggetti diversamente abili.


Santo Di Nuovo

Santo Di Nuovo è Professore Ordinario presso il Dipartimento di Scienze della Formazione dell’Università degli Studi di Catania e presidente dell'Associazione Italiana di Psicologia. Nell’Ateneo catanese è responsabile del servizio di Counseling clinico e di orientamento. La sua attività scientifica è incentrata sugli aspetti metodologici e psicometrici applicati a diverse aree della psicologia: cognitiva, della personalità normale e patologica, giuridica, clinica e riabilitativa. Come associato alla SPR, Society for Research in Psychotherapy, ha coordinato progetti nazionali. Nell’ambito delle ricerche sulle neuroscienze cognitive, collabora con il Centre for Robotics and Neural Systems dell’Università di Plymouth (UK), e con altri istituti di ricerca.


Orazio Miglino

Orazio Miglino è Professore presso l’Università di Napoli “Federico II” e presidente della Scuola di Psicologia. È membro del Laboratorio di Robotica Adattativa e Intelligenza Artificiale presso l’IST-CNR e dal 2014 è Membro del Comitato Tecnico Scientifico della Lega del Filo d'Oro. I suoi principali interessi di ricerca riguardano i meccanismi biologici e cognitivi che gli organismi utilizzano per costruirsi la propria conoscenza del mondo e lo sviluppo di tecnologie assistive per individui con disabilità evolutive e multiple.


Rachel E. Myers

Rachel E. Myers è Professoressa associata presso la WellStar School of Nursing presso la Kennesaw State University. È infermiera da 29 anni e educatrice certificata per il diabete da 26 anni. Ha ricoperto il ruolo di direttrice del reparto infermieristico, direttrice di Performance Improvement and Research, coordinatrice del personale infermieristico e assistente infermiera. È consulente indipendente dal 2001, ha lavorato in numerose strutture che si occupano di disabilità intellettive e dello sviluppo. È insegnante presso il Center for Mindfulness, UMass Medical School e redattrice del Journal of Child and Family Studies. I suoi interessi di ricerca comprendono: mindfulness, salute mentale, diabete e strategie di apprendimento creativo. Ha presentato le sue ricerche a numerose conferenze internazionali e ha pubblicato numerosi articoli su riviste scientifiche.


Carlo Ricci

Carlo Ricci è Professore di Psicologia della Riabilitazione presso l’Università Pontificia Salesiana di Roma. È tra i membri fondatori della Società Italiana di Psicologia della Salute e Direttore della Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Comportamentale e Cognitivista presso l’Istituto Walden di Roma e Bari. I suoi interessi di ricerca comprendono lo sviluppo di tecnologie assistive per incoraggiare un’occupazione e comunicazione costruttiva in persone con disabilità evolutive e multiple.


Marcia Scherer

Marcia Scherer è Ricercatrice Senior presso l’International Center for Hearing and Speech Research, centro di ricerca dell’Università di Rochester School of Medicine and Dentistry e direttrice dell’Institute for Matching Person and Technology. È membro dell'Associazione Americana di Psicologia. È anche membro del Congresso americano di medicina riabilitativa e membro del comitato di redazione della rivista Disability and Rehabilitation, rivista ufficiale della International Society of Physical and Rehabilitation Medicine.


Ralf W. Schlosser

Ralf Schlosser è professore ordinario presso il Dipartimento di Scienze e Disturbi della Comunicazione della Northeastern University e direttore della ricerca clinica presso il Communication Enhancement Center del Boston Children's Hospital. La sua ricerca si concentra su interventi di comunicazione aumentativa e alternativa per i bambini con disabilità dello sviluppo e disturbo dello spettro autistico, con particolare attenzione al riutilizzo delle tecnologie. È caporedattore della rivista Augmentative and Alternative Communication e co-direttore della rivista Evidence-Based Communication Assessment and Intervention. Ralf Schlosser ha pubblicato oltre 90 articoli, oltre 25 capitoli di libri e 3 libri.


Karrie Shogren

Karrie A. Shogren è Professoressa nel Dipartimento di Scienze della Formazione, senior scientist presso il Life Span Institute e direttrice del Center on Developmental Disabilities dell’Università del Kansas. La sua ricerca si concentra sull’autodeterminazione e sui sistemi di supporto per studenti con disabilità, con particolare attenzione ai fattori che hanno un impatto nei risultati ottenuti dagli studenti. Ha pubblicato oltre 130 articoli su importanti riviste scientifiche, è autrice e co-autrice di 10 libri ed è coordinatrice del Self-Determination Inventory System (www.self-determination.org).


Nirbhay N. Singh

Nirbhay N. Singh è Professore di Psichiatria e benessere comportamentale presso il Medical College of Georgia dell’Università di Augusta, GA and CEO del MacTavish Behavioral Health. I suoi interessi di ricerca includono la mindfullness, il trattamento comportamentale e psicofarmacologico degli individui con differenti abilità e le tecnologie assistive per supportare le persone con disabilità multiple. È capo redattore di tre riviste scientifiche: Journal of Child e Family Studies, Mindfulness e Advances in Neurodevelopmental Disorders e autore di tre collane di libri.


Michael L. Wehmeyer

Michael L. Wehmeyer è Professore di pedagogia presso il Ross and Marianna Beach Center dell’Università del Kansas. La sua ricerca è indirizzata all’autodeterminazione, l’applicazione di psicologia positiva e approcci alla disabilità, per favorire l’istruzione degli studenti con disabilità intellettive o evolutive e il loro accesso al programma scolastico. È Direttore e Senior Scientist presso il Beach Center on Disability e Co-direttore del Center on Evolutionary Disabilities


Domenica Taruscio

Domenica Taruscio è il Direttore del Centro Nazionale Malattie Rare dell’Istituto Superiore di Sanità. Le sue ricerche sono incentrate sulle malattie rare: dalla prevenzione alla diagnosi, dal trattamento allo studio epidemiologico attraverso il Registro Nazionale, dalla formazione degli operatori sanitari, all’informazione ai cittadini e all’empowerment dei pazienti e miglioramento della loro qualità di vita. Partecipa, come coordinatore o partner, a numerosi progetti finanziati dalla Commissione europea. E’ membro di comitati nazionali, europei ed internazionali, fra cui l’International Rare Diseases Research Consortium ed è co-fondatore dell'Undiagnosed Diseases Network International (http://www.udninternational.org). Rappresenta l’Italia alla Commissione europea nel Comitato degli Stati Membri per le Reti di Riferimento europee per le malattie rare.


Marta De Santis

Marta De Santis è ricercatrice presso il Centro Nazionale per le Malattie Rare - Istituto Superiore di Sanità. Coordina il Telefono Verde Malattie Rare e della Rete Italiana Centri di Ascolto e informazione sulle MAlattie RAre -"RICAMa.Re". È responsabile dei rapporti con le Associazioni dei pazienti; partecipa come relatore / insegnante a conferenze e corsi e promuove iniziative di formazione e informazione per il pubblico in generale e specificamente per i pazienti e loro caregiver (es. programmi educativi per pazienti su diversi argomenti su RD come farmaci orfani e screening allargato neonatale; Open Day sulle malattie rare, Parent training per familiari di persone con malattie rare, ecc.). È delegata della dott.ssa Taruscio nel comitato scientifico italiano del progetto EUPATI ("Accademia europea dei pazienti sull'innovazione terapeutica"). È membro del team di coordinamento di diversi progetti europei.


Mauro Grigioni

Mauro Grigioni è responsabile del centro Nazionale Tecnologie Innovative in Sanità Pubblica dell'Istituto Superiore di Sanità (ISS) dove lavora dal 1988.Tra i suoi interessi di ricerca: biomeccanica del sistema cardiocircolatorio, con particolare attenzione ai dispositivi impiantabili come valvole cardiache e stent; biomeccanica del cammino; riabilitazione e riabilitazione a distanza; telemedicina; realtà virtuale e tecnologie assistive in particolare per quanto riguarda la gestione di persone fragili, come i pazienti cronici con malattie rare e polimorbilità. Altri interessi riguardano la valutazione dei rischi associati all'uso di nanomateriali naturali e artificiali e la valutazione della consapevolezza del pubblico sui rischi legati alle radiazioni.


Paola Meli

Paola Meli è ricercatrice presso il Centro Nazionale per le Tecnologie Innovative in Sanità Pubblica dell’Istituto Superiore di Sanità, Roma. Si occupa in particolare delle tecnologie assistive ed ausili a sostegno della fragilità e disabilità con particolare interesse per gli aspetti deontologici e bioetici . Si occupa inoltre delle tecnologie innovative a sostegno dei caregiver e delle strategie di inclusione sociosanitaria delle persone fragili e disabili.


Silvia Galeri

Silvia Galeri è medico, specialista in Medicina Fisica e Riabilitazione dal 1994 e in Neurologia. Direttore del Dipartimento di Riabilitazione e Responsabile della U.O. di Riabilitazione Specialistica ad indirizzo neuromotorio del centro di Riabilitazione “E. Spalenza” della Fondazione don Gnocchi a Rovato (Brescia). Membro del Comitato Medico della Fondazione, del Dipartimento per le Gravi Cerebrolesioni Acquisite e del gruppo di lavoro HTA-Robotica della Fondazione don Gnocchi. Collabora con l’Università di Brescia come Professore a Contratto al corso di Laurea in Fisioterapia. Svolge attività di ricerca nell’IRCCS della Fondazione don Gnocchi e nel centro “Spalenza” di Rovato.


Andrea Bernetti

Andrea Bernetti è medico specialista in Medicina Fisica e Riabilitativa. Consigliere di Presidenza Nazionale della SIMFER. Autore di numerose pubblicazioni su riviste internazionali, relatore a diversi convegni nazionali ed internazionali. Già ricercatore universitario presso il Dipartimento di Scienze Anatomiche, Istologiche, Medico legali e dell’Apparato Locomotore dell’Università Sapienza di Roma e docente titolare di oltre 140 ore annuali di insegnamento presso i corsi di laurea dell’Università Sapienza di Roma in particolare di Medicina, Fisioterapia, Terapia Occupazionale, Scienze Riabilitative delle Professioni sanitarie.


Sara De Carli

Sara De Carli è giornalista professionista, dal 2004 redattrice di VITA, scrive sia per vita.it sia per il mensile. Laureata in filosofia, si occupa in particolare di politiche di welfare, disabilità, infanzia e adozioni internazionali. Sulla Lega del Filo d'Oro ha scritto quattro libri: "Le mie dita ti hanno detto. Sabina Santilli e la Lega del Filo d'Oro" (2012); "Le chiavi dello scrigno" (2013); "L'amore in più" (2015); "Il codice del cuore" (2016).


LEGA DEL FILO D'ORO ONLUS
www.legadelfilodoro.it


INT. PUBLISHER SCIENCE, TECHNOLOGY, MEDICINE
www.springer.com


UPS - UNIVERSITÀ PONTIFICIA SALESIANA
www.unisal.it

lega del filo d'oro

LEGA DEL FILO D'ORO ONLUS
www.legadelfilodoro.it

INT. PUBLISHER SCIENCE, TECHNOLOGY, MEDICINE
www.springer.com

UPS - UNIVERSITÀ PONTIFICIA SALESIANA
www.unisal.it